L’importanza dell’entusiasmo

Annunci

Tante persone fanno tante cose. Ma quante di queste vengono fatte con entusiasmo? Etimologicamente parlando, questa parola significa essere ispirato o appassionato. Quindi potremmo dire che mettere entusiasmo in ciò che facciamo voglia dire metterci passione. Facciamo subito qualche esempio pratico. Ti sarà capitato di dover studiare una materia o un argomento che proprio non ti piaceva. Qual è stato il risultato la maggior parte delle volte? Quell’argomento, o non lo hai mai studiato, o lo hai dimenticato subito dopo il compito o la tua interrogazione. Che mi dici invece di quegli argomenti che sentivi vicini, quelli che davvero ti calzavano a pennello e studiavi incuriosito? Sarà capitato qualche volta. Beh, qui tutta un’altra storia. Passano anni e magari ti rimane sempre qualcosa. Hai imparato quelle cose senza problemi e nel modo giusto. Stesso concetto può essere applicato nel lavoro. I compiti che ti appassionano li svolgi per tempo e nel modo più corretto possibile, quelli che ti stanno sulle scatole invece… Può essere il caso anche della lettura di un libro. Ti capita di leggere qualcosa che proprio ti annoia e ci metterai un secolo a finirlo; un libro che trovi interessante e intrigante non ti accorgerai nemmeno del tempo che passa, che avrai già finito le pagine da scorrere.

Ma da cosa dipende questa netta differenza? Dall’entusiasmo. Nella maggior parte delle situazioni dipende tutto dal nostro interesse. Quella cosa ci piace, la facciamo bene, quella cosa non ci piace, la facciamo male. Nonostante questo non sempre è così. Se è un’arma così potente, perché dobbiamo limitarci a sottostare ai nostri gusti difficili? Essendo a tutti gli effetti un’arma a nostro vantaggio, non potremmo utilizzarla a comando? La risposta secondo me è: dipende. Penso sia piuttosto evidente che nei nostri interessi “per natura” ci sia una possibilità di applicazione molto più semplice e immediata. Nei casi restanti, ci vuole tanto impegno e forza di volontà. E forse in alcuni casi non ne saremmo proprio in grado.

Come si fa però a mettere entusiasmo in qualcosa che non ci piace o che non ci interessa? Può darsi che alcune volte veramente non sia possibile, perché pur provandoci, non c’è nemmeno una virgola che possa appassionarci. In altre occasioni invece forse basta volerlo, e basta cercare. Spesso diamo per vero un pregiudizio che ci siamo fatti su una determinata cosa. Pensate solo al fatto che può accadere di odiare una materia scolastica solo perché ci sta antipatico il professore che la insegna. Tutti gli argomenti che verranno spiegati, anche quelli che forse ci sarebbero interessati, diamo per scontato che siano terribili, e diventa complicato metterci passione. Eliminando questo tipo di preconcetti potremmo fare le cose diversamente. Detto questo, altre volte è possibile cambiare la visione che abbiamo di qualcosa.

I motivi per farlo possono essere principalmente due. Il primo è un grande obiettivo posto alla fine del percorso che ci siamo prefissati, che, ahimè, deve passare per alcune tappe scomode. In questo caso i gusti personali rimangono, ma passano in secondo piano…è molto più importante il risultato finale. Il secondo invece è un po’ più complesso e può richiedere più tempo, ma è altrettanto efficace. Dobbiamo trovare anche una piccola cosa che possa piacerci. Nella maggior parte dei casi, ci sarà sempre questa piccolissima ancora di salvezza, e dovremo aggrapparci ad essa per tirar fuori tutto il nostro entusiasmo. Se proprio non la troviamo (e ciò non significa abbandonare la nave dopo 5 minuti) allora è il caso di arrendersi al fatto che questo compito non lo svolgeremo nel migliore dei modi, faremo meglio la prossima volta.

Tu quanto entusiasmo stai mettendo in quello che fai? Come avrai capito, fa la sua differenza. Ti cambia la prospettiva, ma ha anche degli effetti a livello pratico che potrebbero davvero sbalordirti. Un famoso libro sulla vendita (Come si diventa un Venditore Meraviglioso di Frank Bettger), inizia proprio da questo punto fondamentale. L’autore, che parla della sua storia, ci dice come si sia accorto della forza dell’entusiasmo non solo nella vendita, ma in tutte le cose che ci capitano nella vita. Ciò che facciamo con entusiasmo ci riesce meglio. Dobbiamo impegnarci per metterlo in tutto ciò che possiamo, o almeno in ciò che ci sta a cuore realizzare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: