Cosa si intende per Intelligenza?

Annunci

Questa parola assume diverse connotazioni, in base ai diversi criteri con cui viene interpretata. Se ci pensi fin da piccoli ci è stato insegnato che è intelligente la persona che studia tanto e prende degli ottimi voti, che ha l’aspirazione di frequentare un liceo e subito dopo un’università promettente. Crescendo, almeno per me, c’è stato un cambiamento nel pensare alla definizione di questa parola. Ci sono moltissime persone che nonostante siano degli ottimi studenti, passami il termine, ma sono dei completi idioti. Questo perché crescendo qualcuno si rende conto che la vita è costituita da molti più fattori di una voto scolastico. Ci sono centinaia di motivi per cui si può essere ritenuti intelligenti e altrettanti per cui sembrare l’esatto opposto. La scuola in questo percorso non ci aiuta, perché tutti vengono giudicati in base ai voti che prendono, ricevendo premi se si è raggiunto un buon risultato e derisioni se invece non è andata poi così bene. Tu che ne pensi? In base a cosa classifichi i tuoi amici, parenti o conoscenti come intelligenti o relativamente stupidi?

Ti racconto il mio punto di vista, sei libero di pensarla diversamente. Spesso mi sono trovato di fronte a persone estremamente competenti in alcuni ambiti, ma ignoranti nei restanti. Allo stesso tempo, studenti modello, ma incapaci nel relazionarsi e confrontarsi con il mondo esterno. Quindi cos’è che effettivamente definisce una persona intelligente? La prima cosa secondo me, è il non pensare di essere intelligenti, la presunzione ci rende incapaci di assimilare altre informazioni, convinti di sapere già tutto. Non dico di non essere consapevoli delle proprie capacità o conoscenze, ma di pensare anche a quante cose invece ancora non sai e renderti conto di quanto ancora lungo sarà il tuo percorso. D’altronde non si finisce mai di imparare. Un altro fattore che cerco sempre di considerare è questo: in base a cosa sto valutando? Ti faccio un esempio banale che arriva dritto al punto…giudicheresti mai un nuotatore per le sua capacità nella corsa? Beh, io credo di no. Se un ragazzo è bravissimo a nuotare, e lo giudichi per come corre, non lo considererai mai un buon atleta. In questo purtroppo la scuola non diversifica. Tutti sono messi sullo stesso piano e giudicati sulla base degli stessi criteri. Ogni persona ha le sua capacità, le sue peculiarità, ha qualcosa in cui è bravo, qualcosa in cui è pessimo e ancora qualcosa in cui eccelle e si distingue. Non si può essere intelligenti in tutto. L’intelligenza è relativa, perché per ogni cosa in cui sei intelligente, ce ne sono altre cento in cui non lo sei per niente.

Per concludere, io penso che questo concetto sia da sempre sopravvalutato. All’interno di una classe potrà pure avere la sua influenza, ma secondo me, nella vita reale, non significa molto. Tutti abbiamo pregi, tutti abbiamo difetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: