Il trucco per non mollare

Annunci

Spero tu non stia davvero cercando un trucco magico per non mollare, altrimenti ti dico per certo che non è questo il luogo dove cercarlo. Ho sviluppato però una mia opinione su questo argomento. Perchè finiamo per mollare? La risposta penso sia più banale di quanto pensiamo. Cos’è che ci spinge ad iniziare qualcosa. Solitamente l’obiettivo finale. Almeno che non si tratti di una cosa relativamente facile e a breve termine, l’obiettivo prefissato tarderà ad arrivare, soprattutto se agiamo aspettando la fine. É un fatto di percezione, come lo scorrere del tempo nelle infinite ultime ore della giornata tra i banchi di scuola. E quando accade che invece tutto scorra in modo naturale e piacevole? Quando si fa qualcosa che ci coinvolge, qualcosa che ci appassiona. Beh, io penso sia lo stesso quando iniziamo un percorso in qualsiasi campo. Come si può arrivare in fondo se vogliamo solo il risultato senza goderci il percorso? Come è possibile affrontare tutti gli ostacoli, le difficoltà, gli imprevisti e i dubbi che ogni tipo di strada ci sottopone ogni giorno?

La passione. Questo sentimento è uno tra i più potenti. La maggior parte delle volte, nei contesti più disparati, ci fa fare cose pazze. Ma è l’unico vero modo che abbiamo, secondo me, per non mollare. Senza quella ci fermeremo al primo scalino troppo alto. Come facciamo a superare la fatica e il duro lavoro solo con la testa. La testa è inevitabilmente la parte più razionale. Sarà sempre la prima a dirti di mollare. Può sembrare banale, ma se stai pensando di mollare, non c’è abbastanza passione, e senza la passione…meglio cambiare strada.

Non esiste un trucco per non mollare. Io penso possano esistere alcune strategie per cercare di non darsi per vinti, dei metodi che aiutano effettivamente a non perdere la concentrazione sull’obiettivo che ci siamo prefissati. Ne ho parlato nel mio articolo Visualizza l’Obiettivo. É comunque importante capire quando non stai facendo ciò che ti appassiona e quando invece sei solo distratto da altre variabili. Alcune di queste potrebbero essere anche il carico eccessivo di lavoro, il non vedere la luce in fondo al tunnel, quindi pensare che non è possibile realizzare ciò che avevamo immaginato. Comunque sia, qualsiasi sia il problema, la passione per ciò che fai sarà sempre quella che ti suggerirà di non fermarti, ma di andare avanti fino a quando non vedrai davanti a te il risultato del tuo faticoso, ma piacevole, lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: