L’importanza del Tempo

Annunci

“Non ho tempo”, “Ho troppo da fare”, Se avessi più tempo…”. Quante volte pronunciamo queste frasi o cose simili. Passiamo la nostra vita a pensare di non avere abbastanza tempo per fare quello che vorremmo fare, quando in realtà di tempo ne abbiamo moltissimo. Allora perché la maggior parte delle volte non riusciamo a fare ciò che vogliamo. La risposta non è “non ho tempo”, ma “non lo sto sfruttando al meglio”.

Ci sono situazioni in cui il tempo può non essere molto, per varie ragioni, quali scuola, lavoro, impegni quotidiani. In un batter d’occhio è sera e sfiniti ci buttiamo nel letto per ripetere allo stesso modo tutti i giorni della nostra vita. Ma sei proprio sicuro che stai utilizzando il tuo tempo nel migliore dei modi? Perché alcune persone sembrano disporre di un tempo infinito dalla quantità di cose che riescono a fare in 24 ore, mentre altre sembra ne abbiamo almeno la metà. Beh la risposta sta proprio nel modo in cui impieghi le ore che hai a disposizione.

Quindi ti dirò qual è uno dei primi motivi di questa netta separazione. La procrastinazione. L’incessante abitudine di rimandare ciò che dovremmo o vorremmo fare. Ti faccio un esempio molto pratico. Quante volte ti sei trovato a dire:” Da domani inizio a studiare”, “Da lunedì mi metto a dieta”, “Da settembre mi iscrivo in palestra”. La domanda è: perché non inizi subito? Cosa cambierà quel lunedì o il mese di settembre o domani? Secondo me niente. E spesso accade che arrivati al giorno fatidico, rimandiamo ancora. E questo è il motivo principale, per cui ci troviamo a fine giornata, pensando di non aver combinato niente tutto il giorno. Perché effettivamente, abbiamo passato la giornata decidendo cose che faremo in un futuro, che forse non arriverà mai.

Quindi arriviamo al dunque. Come si elimina una cosa così radicata nelle nostre abitudini, da compierla con estrema naturalezza, magari senza nemmeno accorgersene. Il primo strumento, il più importante, forza di volontà. Senza questa, come in tutte le cose, non si conclude mai niente. Ma a volte non basta quella. Bisogna impegnarsi anche sotto altri aspetti ed utilizzare alcune tecniche per abituarci a non procrastinare di continuo. Come si dice “non rimandare a domani quel che puoi fare oggi”. Ed è esattamente così! La parola chiave in questa battaglia al rimandare è: Organizzazione.

Se iniziamo una giornata senza sapere nel dettaglio ciò che dobbiamo fare, sprecheremo ore del nostro tempo a non fare niente, a guardarci intorno, al cellulare o a guardare la tv. Peccato che poi gli impegni si accumulano e ci troviamo all’ultimo a dover fare comunque tutto. Pianificando la nostra giornata nel dettaglio riusciremo a fare tutto e con molta meno fatica, ma soprattutto senza tutta la pressione e la tensione che si crea sapendo di essere in netto ritardo. Quindi il primo consiglio è di prendersi 10 minuti alla sera per pianificare il giorno successivo. Mi raccomando non concentrare intense ore di lavoro o studio senza pensare alle pause. Quest’ultime sono ciò che ci permette di mantenere la concentrazione e di avere i migliori risultati.

Adesso, un mito da sfatare. Se hai sentito che per essere più produttivi si debba dormire almeno 8 ore al giorno, non è così. Ti sei mai accorto che più dormi e più sei stanco? Inoltre ti sei mai chiesto quante ore gettiamo via a fine settimana anche solo dormendo 2 ore in più al giorno? Ti faccio un esempio per spiegarti invece qual è la tecnica migliore per trascorrere la tua giornata con lucidità e senza rimanere mezzo addormentato tutto il giorno. È una cosa che può sembrare banale, ma noterai dopo le prime volte un netto cambiamento. Se hai un impegno alle 8, non puoi svegliarti di soprassalto alle 7.45. Questo oltre a creare tensione per il ritardo, ti causera una grande frustrazione che ti porterai dietro tutto il giorno. Quindi piuttosto metti la sveglia un’ora prima del tuo impegno, e trascorri, una volta sveglio, una mezz’ora nel tuo letto svolgendo qualcosa di rilassante, come per esempio leggendo alcune pagine di un libro. Questo ti permetterà di eliminare la frustrazione causata dal precipitarsi immediatamente fuori dalle coperte calde del tuo letto, e ti aiuterà ad avere un più alto livello di concentrazione delle ore successive.

Ci sono moltissime altre tecniche che si posso applicare per essere molto più produttivi. Non è necessario applicarle tutte contemporaneamente per vedere i primi risultati. Se ti va fai un tentativo con le tecniche di cui ti ho parlato, e ti accorgerai a fine giornata di quante cose sei riuscito a fare senza nemmeno faticare più di tanto.

Per approfondire questo argomento, che sono certo ti mostrerà la sua forza sin dai primi esercizi, puoi leggere un libro semplice e molto scorrevole, ma soprattutto ricco di consigli pratici, spiegati molto chiaramente. Il libro è:

Gestione del Tempo di Flavio Rossi. Come sempre ti lascio il link qua sotto : https://amzn.to/3o46QDS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: